Comune di Galzignano Terme

Referendum costituzionale del 4 dicembre 2016

 
 
Domenica 4 dicembre 2016, dalle ore 7 alle ore 23, si vota per il referendum popolare confermativo avente per oggetto il seguente quesito referendario: «Approvate il testo della legge costituzionale concernente "Disposizioni per il superamento del bicameralismo paritario, la riduzione del numero dei parlamentari, il contenimento dei costi di funzionamento delle istituzioni, la soppressione del CNEL e la revisione del titolo V della parte II della Costituzione" approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 88 del 15 aprile 2016?».

Convocazione dei comizi [Vedi file PDF]


Come si vota?
Possono votare i cittadini iscritti nelle liste elettorali, che abbiano compiuto il 18° anno di età entro il giorno fissato per il referendum.
L'elettore deve esibire un documento di riconoscimento valido e la tessera elettorale.

All'elettore viene consegnata una scheda con il seguente quesito:
«Approvate il testo della legge costituzionale concernente "Disposizioni per il superamento del bicameralismo paritario, la riduzione del numero dei parlamentari, il contenimento dei costi di funzionamento delle istituzioni, la soppressione del CNEL e la revisione del titolo V della parte II della Costituzione" approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 88 del 15 aprile 2016?»
 
Tessera di voto esaurita
Tutti coloro che sono titolari di una “TESSERA ELETTORALE PERSONALE”, nella quale risultano esauriti gli spazi per la certificazione dell'esercizio del diritto di voto, a recarsi presso l'Ufficio Elettorale, sito in piazza Marconi n. 1, per richiederne il rilascio di una nuova esibendo la tessera esaurita.
A tal fine si informa che gli uffici demografici sono aperti al pubblico tutti i giorni, dal lunedì al sabato, dalle ore 8:30 alle ore 13:00;

 
Esercizio del voto per corrispondenza degli elettori temporaneamente all’estero
Gli elettori che per motivi di lavoro, studio o cure mediche si trovano temporaneamente all'estero, nonché i familiari con loro conviventi, potranno partecipare al voto per corrispondenza organizzato dagli uffici consolari italiani (legge 459 del 27 dicembre 2001, quale modificata dalla legge 6 Maggio 2015, n. 52). Chi intende partecipare al voto dovrà far pervenire al COMUNE d'iscrizione nelle liste elettorali entro Mercoledì 2 Novembre un’apposita OPZIONE. E' possibile la revoca entro lo stesso termine. Si ricorda che l'opzione è valida solo per il voto cui si riferisce (ovverro, in questo caso, per il referendum del 4 Dicembre 2016). L'opzione (fac-simile qui reperibile) può essere inviata per posta, telefax, posta elettronica anche non certificata, oppure fatta pervenire a mano al Comune anche da persona diversa dall'interessato.

» Circolare della Prefettura [Vedi file PDF]
» Modulo per l'opzione di voto [Vedi file PDF editabile all'interno dello ZIP] da trasmettere all’indirizzo pec galzignanoterme.pd@cert.ip-veneto.net o all’indirizzo mail anagrafe@galzignanoterme.org  

Voto domiciliare
Gli elettori affetti da gravissime infermità, tali che l’allontanamento da casa risulti impossibile, possono esprimere il voto nel proprio domicilio, presso l’abitazione di residenza o presso l’abitazione in cui dimorano per motivi di assistenza.
Per poter votare a domicilio una persona delegata dall'elettore deve produrre all'Ufficio elettorale, in un periodo compreso fra il quarantesimo e il ventesimo giorno antecedente la votazione (martedì 25 ottobre - lunedì 14 novembre): una certificazione rilasciata dal medico competente dell’Asl (ovvero il medico del Distretto Socio-Sanitario dove l’elettore è domiciliato) che attesti le gravissime infermità; fotocopia del documento di identità e della tessera elettorale dell'elettore; la richiesta di voto domiciliare. L’ufficio elettorale consegnerà tutta la documentazione al Presidente di seggio della sezione in cui si trova l’abitazione dell’elettore, affinché lo stesso possa recarvisi per raccogliere il voto.

» Modello di richiesta voto domiciliare in rtf
» Modello di richiesta voto domiciliare in pdf
» Manifesto voto domiciliare  

Voto assistito
L’elettore in grado di recarsi al seggio elettorale ma fisicamente impossibilitato ad esprimere il voto autonomamente può farsi assistere, nell'operazione di voto, da persona di sua fiducia; sulla tessera elettorale dell’accompagnatore dovrà essere annotato l’assolvimento di questa funzione e dovrà quindi essere apposto, nello spazio destinato alla certificazione del voto, la data e la scritta "accompagnatore".
Per accedere al voto assistito, l’elettore deve produrre all’ufficio elettorale la certificazione, rilasciata dal medico competente dell’Asl, che l’impedimento è di natura permanente o, nel caso degli elettori non vedenti, il libretto di pensione in cui sia indicata la categoria "ciechi civili"; inoltre deve richiedere l’apposizione sulla tessera elettorale del timbro "ADV" (Diritto Voto Assistito).


Rilascio certificati medici
Si avvisa che le seguenti categorie di elettori:
  • elettori non in grado di esercitare autonomamente il diritto di voto (artt. 56 e 57 del  Dpr 361/57) ovvero elettori che hanno la necessità di accompagnatore;
  • elettori che presentano infermità che comporta l'accesso alla sezione elettorale con sedia a ruote (art. 1 L.59/91);
  • elettori che necessitano di certificazione per espressione di voto a domicilio (Legge 22 del 27/01/2006);
devono preventivamente richiedere i certificati medici all'ULSS 17 secondo calendario e sedi indicate nella comunicazione allegata.
Comunicazione dell'Ulss17 n. 38330 del 2/11/2016 

Propaganda elettorale
Ai sensi della Legge 04/04/1956, n. 212 e successive modificazioni ed integrazioni e sulla base delle domande pervenute entro la scadenza del 31/10/2016, la Giunta Comunale ha adottato la Delibera n.  106 del  3/11/2016 (relativa alla designazione e delimitazione degli spazi di propaganda) e n. 107 del 3/11/2016 (relativa alla ripartizione ed assegnazione degli spazi). Elenco spazi assegnati   

Agevolazioni tariffarie per i viaggi  degli elettori 
Si comunica che in occasione della consultazione referendaria del 4 dicembre p.v., gli elettori che si recheranno a votare nel proprio comune di iscrizione elettorale potranno usufruire deller agevolazioni di viaggio che verranno applicate da enti o società che gestiscono i relativi servizi di trasporto.
Maggiori informazioni sulla circolare della Prefettura n. 167/2016 S.E. dell’ 8/11/2016 
scarica circolare